SECONDA STAGIONE

2.07 Xena contro Callisto e Marte (Intimate Stranger)

Disclaimer: Argo non è stata ferita durante la produzione di questo episodio. Tuttavia, sta frequentando sedute di psicoterapia intensiva per aiutarla nel lavoro a superare suoi risentimenti e la sua diffidenza verso Xena.

Breve riassunto: Nell'oltretomba, con l'aiuto di Marte, Callisto entra nel corpo di Xena e torna nella terra dei viventi dove le due guerriere devono combattere nuovamente, questa volta però sono l'una nel corpo dell'altra.

Credits: Scritto da Steven L. Sears, Diretto da Gary Jones.

Ubicazione: Anfipoli

Commenti: Lucy e Hudson hanno fatto un ottimo lavoro interpretando l'una il personaggio dell'altra, specialmente Hudson. Vediamo anche un atto di coraggio da parte di Corilo che si mette in pericolo di vita per salvare Argo, ferita da Callisto, scambiando Xena per Callisto. La scena del sogno nel sogno nel sogno all'inizio dell'episodio è molto intelligente e ci disorienta dopo averci convinti che Xena sia stata risvegliata da Olimpia finchè Olimpia la tratta male e le dice che dovrebbe essere morta. Originariamente questo episodio avrebbe dovuto essere trasmesso subito dopo "Xena e il ritorno di Callisto" e ciò avrebbe dato un senso a Olimpia ancora in lutto per la morte di Perdicca, a Xena perseguitata dalla colpa per aver lasciato morire Callisto e a Corilo che sta cercando di consegnare Teodoro e i suoi uomini alla giustizia. Tuttavia, a causa dell'incidente di Lucy al Jay Leno Show, questo episodio ha dovuto essere rigirato per permettere a Hudson di interpretare Xena nell'episodio successivo; "Xena e l'intrigo a corte" doveva andare in onda subito dopo questo episodio.

Dietro le quinte: Il concetto per questo episodio viene dall'idea che il tuo peggior nemico potrebbe assomigliare al tuo migliore amico. E' ispirato parzialmente a Ted Bundy e dalla sua abilità di farti credere che lui era il tuo migliore amico mentre in realtà era il tuo assassino. Steven scrisse questo episodio con due immagini in mente: Marte che bacia Xena e il sogno nel sogno.

Scena mancante: La fine originale dell'episodio mostrava Callisto che stava parlando con sua madre mentre il trasferimento di spiriti stava avvenendo. Quando Callisto realizza di essere stata ingannata, delle mani escono dalle pareti, la afferrano e la uccidono. Questa sarebbe stata la morte di Callisto.

Ecco un'immagine della scena finale che è stata rigirata

2.08 Xena e i dieci guerrieri (Ten Little Warlords)

Disclaimer: Nessuno è stato ferito durante la produzione di questo episodio. Tuttavia, l'abilità di Xena di rientrare nel suo corpo è stata severamente impedita dall'infortunio inaspettato di Lucy Lawless.

Breve riassunto: Sempre intrappolata nel corpo della sua nemica Callisto, Xena si ritrova nel mezzo di una competizione mortale tra dieci signori della guerra per diventare i successori di Marte, il dio della guerra appena deposto.

Credits: Scritto da Paul Robert Coyle, Diretto da Charles Siebert.

Commenti: Questo è un modo molto intelligente per evitare quello che sarebbe potuto diventare un disastro a causa dell'incidente di Lucy. Hudson appare nuovamente interpretando eccellentemente il ruolo di Xena. Abbiamo anche la possibilità di vedere com'è Marte quando non è un dio. Una domanda che sorge spontanea dopo aver visto questo episodio è: perchè Corilo ci mette così tanto ad impazzire quando tutti gli altri sono diventati degli assetati di sangue? Non sarà che sotto sotto Corilo è un vero guerriero?

Dietro le quinte: Questo episodio è basato sul racconto di Agatha Christie intitolato Dieci piccoli indiani in cui dieci persone vengono invitate nella casa di un giudice che tutti conoscono. Quando arrivano, lui non c'è ma ha lasciato il messaggio che tornerà. Mentre gli ospiti si preparano per cena, una voce presenta tutti gli ospiti e i crimini da loro commessi. Ogni persona ha una copia di un poema intitolato "Dieci piccoli indiani" nella sua stanza che narra di dieci indiani che muoiono in dieci modi differenti dando una lezione di vita. Inoltre ci sono dieci piccole figure di indiani e, ogni volta che uno di loro muore, una statuetta scompare. Charles Siebert, che ha diretto l'episodio, interpreta la parte di Sisifo. Dà anche la voce a Nettuno in Xena. Infine, nella scena finale in cui Xena ritorna nel suo corpo, le immagini di Xena sono prese dalla sigla iniziale. La controfigura di Lucy è stata usata al suo posto nella ripresa con Xena e Olimpia che camminano lungo la spiaggia.

Materiale riusato: La scala che si appiattisce di "Xena e il segreto di Pandora" è la stessa che si trova nei sotterranei di Sisifo.

Basi mitiche: Sisifo era un mitico eroe greco, figlio di Eolo. Fu da Giove condannato a spingere in eterno, su per un pendio del Tartaro, un enorme sasso, che, giunto in cima, precipitava a valle.


2.09 Xena e il solstizio d'inverno (A Solstice Carol)

Disclaimer: Senticle non è stato ferito durante la produzione di questo episodio. Tuttavia, alcuni dei suoi giochi hanno bisogno di essere riparati.

Breve riassunto: Xena e Olimpia inscenano un piano elaborato per convincere re Silvus a celebrare nuovamente il solstizio d'inverno.

Credits: Scritto da Chris Manheim, Diretto da John T. Kretchmer.

Commenti: Questo episodio natalizio è basato sul racconto di Charles Dickens intitolato A Christmas Carol in cui Ebenezer Scrooge viene visitato dagli spiriti del passato, presente e futuro per insegnargli il vero significato del natale. Il plot è molto bello con Xena che finge di essere le tre parche invece che i tre spiriti. Un personaggio interessante di questo racconto è Senticle (Babbo Natale - Santa Claus), un ex-fabbricante di giocattoli che è stato forzato a diventare il segretario del re - ma nel frattempo fabbricava giocattoli in segreto. Olimpia vuole portare dei giocattoli ai bambini dell'orfanotrofio e così traveste Senticle mettendogli una lunga barba bianca e un vestito rosso... Un altra cosa interessante in questo episodio natalizio sono quelli che sembrano essere Maria e Giuseppe con il piccolo Gesù e la stella cometa. Quando Olimpia dà loro Tobias, l'asino che ha comprato, crea un'immagine perfetta. Inoltre, al termine, vi è una scena molto dolce tra le due protagoniste: Xena regala a Olimpia una piccola pecora come quella che aveva da piccola e, quando Olimpia le confessa di non avere un regalo per lei, Xena le dice che è lei il suo dono.

Basi bibliche: Dopo la nascita di Gesù a Betlemme, Maria e Giuseppe tornarono a casa sotto la luce della stella.

Basi storiche: San Nicolao (? - 326 D.C.) Il primo natale è stato celebrato dopo la sua morte il 326 D.C.

Epoca: Gesù è nato il 6 A.C., ma il primo natale non è stato celebrato fino al 326 D.C.


2.10 Xena e le antiche pergamene (The Xena Scrolls)

Disclaimer: Nessun produttore di Hollywood è stato ferito durante la produzione di questo episodio.

Breve riassunto: Quando le pergamene di Xena vengono ritrovate nel 1940 dalle discendenti di Olimpia e Xena, cioè Janice Covington e Melinda Pappas, lo spirito della Principessa Guerriera torna a possedere il corpo di Melinda per impedire la fuga di Marte dalla sua antica tomba.

Credits: Teleplay di Nora Kay Foster e Adam Armus, Storia di Robert Sidney Mellette, Diretto da Charlie Haskell.

Ubicazione: Macedonia

Futuro di Xena: Janice Covington (Olimpia) è un'archeologa in cerca delle pergamene di Xena - scritte da Olimpia. Si è unita a Melinda Pappas (Xena) che la aiuta con le traduzioni dopo aver trovato un telegramma tra le carte di suo padre. Ad aiutare le due donne c'è anche Jaques S'er - in realtà Jack Kleinman, un venditore di spazzole del New Jersey - (Corilo). Il trio riesce ad entrare nella tomba e trova le pergamene, una metà del chakram e... la tomba di Marte! Xena riesce a sconfiggere il dio della guerra e, nel futuro, un parente di Jack porta le pergamene di Xena ad un produttore di nome Robert Tapert e gli propone di creare una nuova serie televisiva...

Commenti: In questo episodio Marte è il cattivo più delizioso e ci mostra come si evolverà il suo personaggio nel corso degli episodi. Lucy, Renee e Ted sono molto bravi ad interpretare dei ruoli che noi non li avevamo mai visto fare. Ovviamente ispirata a Indiana Jones, Janice, con il suo abbigliamento indianajonesco, assomiglia più a Xena che a Olimpia. Mel, invece, con la sua delicatezza non è proprio simile alla sua antenata del mondo antico. Jaques S'er assomiglia molto a Corilo. Il nipote di Jaques propone un certo numero di idee a Rob e alla fine estrae le pergamene di Xena che aveva trovato nella soffitta. Quindi dobbiamo dire grazie alla famiglia di Corilo se Xena è nata. Un'altra indicazione è che nello Xenaverso Xena è realmente esistita, fa parte della storia e quindi le pergamene sono reali. Tenete gli occhi aperti durante questo episodio: quando Mel si siede e trova le pergamene, ci sono dei pezzi del bastone di Olimpia contro il muro. Quasi alla fine Janice e Mel partono in cerca di avventure e i loro ruoli sono ribaltati. Questo episodio ci indica che forse Marte è il padre di Xena quando dice "Sono nel tuo sangue. Sai che non puoi combattermi". La frase può essere interpretata letteralmente o metaforicamente. Un'altra bella cosa è la colorazione dell'episodio in stile "sepia", come la chiamano gli esperti. Sembra un film vecchio i cui fotogrammi sono stati pitturati a mano.

Dietro le quinte: Quando questo episodio è stato trasmesso per la prima volta si leggeva "Macedonia, 1942". Tuttavia il copione ha "Macedonia, 1940" e nelle trasmissioni successive la scritta è stata modificata in "Macedonia, 1940". E per quelli che se lo domandano: si, è proprio Robert Tapert che si vede nella scena finale.

Materiale riusato: Il lucchetto del contenitore di Pandora ("Xena e il segreto di pandora") viene riusato come lucchetto della tomba. Inoltre le scale che si appiattiscono sono state usate in "Xena e il segreto di Pandora", "Xena e la Morte in catene" e "Xena e i dieci guerrieri".

YAXI: Marte è imprigionato dall'occhio di Vulcano. Ciò ci fa supporre che Vulcano deve avere qualcosa a che fare con la sepoltura di Marte ma... Xena ha ucciso Vulcano in "Xena e la caduta degli dei". Inoltre il chakram di Xena che vediamo nella tomba è quello vecchio... che Xena fonde col chakram di luce in "Xena ritrova se stessa" creando il chakram yin/yang.

Basi storiche: In nazisti, Hitler.

Epoca: 1940.


2.11 Xena e il concorso di bellezza (Here She Comes... Miss Amphipolis)

Disclaimer: Nessun nastro è stato ferito durante la produzione di questo episodio. Tuttavia, molti hanno sofferto di mal di movimento.

Breve riassunto: Xena finge di essere Miss Anfipoli nella competizione "Miss Mondo Conosciuto" organizzata da Salmoneo per impedire dei sabotaggi che potrebbero portare ad una guerra.

Credits: Scritto da Chris Manheim, Diretto da Marina Sargenti.

Ubicazione: Vicino a Parnassus o Skiros

Commenti: L'idea di Xena e Olimpia coinvolte in un concorso di bellezza è divertente ma guardare la loro trasformazione nei personaggi che si fingono lo è ancora di più. Xena diventa sempre più femminile mentre Olimpia diventa sempre più competitiva. L'idea di avere per Miss Mondo Conosciuto una drag queen è anche molto divertente. La scena iniziale con le ragazze che corrono sulla spiaggia è riferita a Baywatch mentre la scena con Xena e Olimpia che parlano del talento di Xena nella competizione è presa da The Graduate.

Dietro le quinte: Questo episodio è stato scritto principalmente a causa dell'incidente di Lucy e Robert Trebor aveva offerto il suo aiuto. Inoltre Karen Dior, che interpreta la Venere del Peloponneso, era affetta da AIDS. La scena finale del bacio tra lei e Xena stava per essere eliminata ma Lucy ha insistito di mantenerla per mostrare che non si può contrarre l'AIDS con un bacio. Inoltre Lucy Lawless è stata Miss Nuova Zelanda nel 1989. Quando questo episodio venne trasmesso il 14.11.'98 su un'emittente inglese, al posto del disclaimer si leggeva: "In memoria di Keith K Walsh". La risposta ufficiale dell'ufficio di Xena fu che Keith Walsh era il fratello di Chris Manheim che morì nel 1992 a causa di complicazioni dovute all'AIDS. Fu Keith l'ispirazione per il personaggio della Venere del Peloponneso dato che era gay. Questo è stato l'unico episodio ad essere nominato per un award GLAAD [Alleanza gay e lesbica contro la diffamazione]. Inoltre l'episodio vinse un award da un gruppo transessuale. Lucy Lawless e Renee O'Connor apparirono al Martedì Grasso Gay e Lesbico del febbraio 1999, e Lucy indossava la veste della Venere di Anfipoli mentre Renee la veste di Cenerina dell'episodio "Xena e la favola a lieto fine". Cliccate qua per vedere le immagini sul sito di MaryD.


2.12 Xena e Giulio Cesare (Destiny)

Disclaimer: Giulio Cesare non è stato ferito durante la produzione di questo episodio. Tuttavia, i produttori negano la responsabilità di qualsiasi tradimento che ha causato disagio.

Breve riassunto: Una ferita fatale fa rivivere a Xena le esperienze che l'hanno trasformata in una spietata guerriera e le hanno dato una ragione di vivere.

Credits: Teleplay di R.J. Stewart e Steven L. Sears, Storia di Robert Tapert, Diretto da Robert Tapert.

Ubicazione: Cirra, Monte Nestos e Neapolis

Passato di Xena: Dieci inverni fa Xena era una pirata che derubava le terre vicino ad Anfipoli per assicurare la sicurezza del suo villaggio. Mentre si trovava a Neapolis, gli uomini di Xena catturarono un nobile romano di nome Cesare, Giulio Cesare. Xena lo prese per ricevere un riscatto di 100'000 denari. A bordo, Cesare le disse che il suo destino era di dominare il mondo. Sulla nave venne trovato un clandestino e si scoprì che era una ragazza chiamata M'Lila. La ragazza non si fidava molto di Cesare (e Xena si innamorò di lui) e insegnò a Xena il "tocco paralizzante". Il riscatto per Cesare arrivò e Xena dovette dire addio al suo amato. Lui le promise che un giorno si sarebbero rivisti. Lui tornò, ma prese la sua nave e crocifisse Xena e il suo equipaggio sulla spiaggia. A Xena vennero spezzate le gambe. M'Lila tornò, salvò Xena e la portò da Nickilo per essere curata da lui. Gli uomini di Cesare li trovarono. M'Lila si prese in schiena una freccia diretta verso Xena e morì. Xena uscì di testa e disse la famosa frase: "Dì a Plutone di prepararsi. Una nuova Xena è nata questa notte con una nuova ragione di vita - la morte." La malvagia Xena era nata.

Commenti: Questo è il primo salto nel passato di Xena e uno degli episodi più belli. Veniamo a conoscenza del motivo che ha trasformato Xena nella Dark Xena e scopriamo l'origine del "tocco paralizzante" e del suo stile di combattimento. L'entrata di M'Lila nel mondo di Xena è vista come una meraviglia: una clandestina che riesce a mettere fuori combattimento tutto l'equipaggio della sua nave. M'Lila insegna a Xena i punti di pressione e, se guardate bene, il disegno sulla maglietta di M'Lila è identico a quello sull'armatura di Xena - un simbolo che ha avuto un grande effetto su Xena. Come vediamo, M'Lila si sacrifica salvando la vita a Xena e questo fa impazzire la Principessa Guerriera. All'inizio Xena salva una piccola bambina che ha un medaglione identico a quello che indossava M'Lila prima di morire; la vista di quell'oggetto le riporta alla mente la morte del suo mentore. Inoltre, vedere la Principessa Guerriera ferita così brutalmente all'inizio dell'episodio è molto duro da accettare come spettatore. Nuovamente la fiducia di Olimpia nei confronti di Xena viene messa alla prova quando la barda porta il corpo della sua amica sul monte Nestos, con una ferita da pugnale nella sua gamba e tormentata dal freddo. Karl Urban è eccezionale in questo episodio nei panni di Cesare (in Xena è apparso molte volte: come Maell in "Xena e il sacrificio di Ilio", come Cesare nella seconda, terza, quarta e sesta stagione e infine come barbaro in "Xena e la leggenda delle amazzoni"). Anche Lucy è molto brava ad interpretare la giovane Xena. Inoltre il montaggio finale in stile subtext con in sottofondo la voce di Olimpia è molto bello.

Scena mancante:
Questo episodio sarebbe dovuto terminare con Xena che torna in vita. Tuttavia, a causa dell'incidente di Lucy, il finale è stato rigirato per mantenere Xena nel regno dei morti permettendo a Lucy di riposare un po'.

Oops: Callisto ha gli occhi marroni ma la giovane Callisto li ha blu.

Materiale riusato: La casa di Nestore appare anche nei seguenti episodi di Hercules: "Judgement Day", "Beanstalks and Bad Eggs" e "And Fancy Free".

Hong Kong Connection: Quando Xena diventa cattiva colpisce uno dei soldati con i capelli. Questa scena è presa dalla sequenza finale di The Bride With White Hair con Leslie Cheung e Bridgette Lin.

Basi storiche: Gaio Giulio Cesare è vissuto dal 102 al 144 A.C. Quando Cesare era alla fine della sua gioventù, viaggiò in Asia e venne catturato dai pirati. Lui li informò che valeva di più del riscatto che loro avevano chiesto. Dopo la sua liberazione, Cesare unì le sue truppe e tornò dai pirati... per crocifiggerli.

Epoca: Tra 75-74 A.C.

Dietro le quinte:
Il titolo originale di questo episodio era "Why and Where" (perchè e dove). Tutte le navi pre-elleniche avevano un occhio dipinto su di esse; ecco perchè vediamo sempre degli occhi pitturati sulle navi in Xena. Questo episodio è stato nominato per un certo numero di Emmy, inclusa la bellissima musica di Joseph Lo Duca. E tenete aperti gli occhi sul soldato romano che spezza le gambe a Xena: è Dan, il fratello di Lucy Lawless. Per prepararsi ad interpretare Cesare, Karl Urban fece molte ricerche, inclusa la lettura dell'opera Shakespeariana e di un'enorme biografia del romano. L'attore ha anche rivelato che Cesare si è innamorato di Xena per 15 minuti, poi ha deciso di ucciderla... Inoltre, se volete saperne di più sulla canzone cantata da M'Lila, cliccate qua.

Lucy, legata alla croce, canta a squarcia gola mentre sotto di lei, Karl Urban, il fratello
di Lucy e l'attore che interpreta Bruto, ballano saltando in cerchio. Cliccate sulle
immagini per ingrandirle. (Se ci riesco, metterò il filmato online)